Johnny Bemolle’s: “JB” – Il disco illustrato dei Johnny Bemolle’s

1 Tracks

cover

Johnny Bemolle è un cantautore vagabondo di cui si sa poco. Sono state ritrovate per caso le sue canzoni in una vecchia valigia, ognuna ambientata in un luogo diverso e ognuna densa di persone, personaggi, atmosfere. Visto che non si conosce quasi niente di Johnny Bemolle, se non le sue canzoni, l’illustratrice Laura Re, ormai matita ufficiale dei Johnny Bemolle’s, ha deciso di interpretare i suoi testi cercando di realizzare un progetto sia musicale che visivo. Per ogni pezzo del disco Laura ha realizzato un’illustrazione, focalizzandosi lasciandosi ispirare dalla musica.

Johnny Bemolle’s – Jb

1. Johnny
2. East Paris (intro)
3. East Paris
4. Budapest in the rain
5. Granada’s beggars
6. The cripple of Bruges
7. Scotland (Johnny reprise)
8. The fiddler of Dooney9. Last train to Camden

All songs are written by Johnny Bemolle, except “The fiddler of Dooney”, a poem by W.B. Yeats

Cover and illustrations by Laura Re
Recorded, mixed and mastered at Sound Awake Studio by Marco Federico, in Rome, May 2016
Produced by Johnny Bemolle

Hanno suonato:
Antonello D’Ippolito | vocals, guitars, ukulele, percussions
Stefano Di Leginio | cello
Alessandra Macaluso | oboe, ney, vocals

johnny

east-paris

budapest-in-the-rain

granadas-baggers

the-cripple-of-bruges

scotland

the-fiddler-of-dooney

last-train-to-camden

 

 

CONTATTI

johnnybemolle.com
facebook.com/johnnybemolle
instagram.com/johnnybemolle
twitter.com/johnnybemolle
johnnybemolle.bandcamp.com
soundcloud.com/johnnybemolle
youtube.com/user/johnnybemolle

RECENSIONE

A volte capita che ascoltando un disco acustico, suonato con chitarre, violini e ukulele  ci si imbatte in un coinvolgimento emotivo più forte di quello provocato ad esempio ascoltando un disco di una band elettrica o di un gruppo rock.

È questo il caso dei JOHNNY BEMOLLE’S e del disco omonimo. Pubblicato qualche mese fa contiene 9 canzoni (se escludiamo la breve intro di EAST PARIS) ricche di atmosfere acustiche e armonie vocali delicate.  Per raccontare l’album ci sono le illustrazioni ad opera della bravissima Laura Re che con i suoi splendidi disegni ci  accompagna nell’ascolto dei brani  e che servono anche a capire meglio i testi di questo cantautore vagabondo di cui si sa pochissimo.

Ogni brano è ambientato in un posto diverso: Parigi, Scozia, Londra, Budapest… e dalla vecchia valigia che conteneva le canzoni di Johnny vengono fuori di volta in volta le emozioni e gli stati d’animo a volte malinconici, a volte sognanti o a volte elettrizzanti anche se di elettrico non c’è niente.

Se amate la musica folk, le ballate, le melodie delicate e i testi che vi portano in luoghi sempre diversi da un altro, i JOHNNY BEMOLLE’S sono la colonna sonora ideale per il nostro viaggio tra le emozioni e il contrasto tra il mondo interiore e la sua tranquillità con il rumore che spesso ci circonda e che ci sovrasta in tutti i sensi. Prendetevi una pausa, aprite la valigia dei vostri ricordi, sfogliate gli album della vostra vita, ricordate le cose importanti e che vi hanno cambiato e affidatevi a Johnny Bemolle che anche nei momenti tristi … sarà sempre pronto con la sua chitarra a cullare la vostra anima e i vostri pensieri.

Giuseppe Bellobuono